Il modo migliore per dare risalto ai tuoi contenuti su Facebook

 

Hai mai usato lo strumento Gestione Inserzioni o preferisci “Metti in evidenza“?  Partiamo da un dato ormai assodato: su Facebook la pubblicità si paga, come su qualsiasi giornale, canale televisivo, sito, e via dicendo. Lo ha capito gran parte dell’utenza che ha una pagina legata ad un’attività professionale. La sua scelta è ricorrere alle sponsorizzazioni per acquisire visibilità e raggiungere il pubblico desiderato.

Metti in evidenza

Ci sono strumenti per farlo, e se Facebook incentiva l’utilizzo del bottone “Metti in evidenza”, il pannello di Gestione Inserzioni è una soluzione più efficace, precisa e professionale. Quindi, la scelta migliore.
Mettere in evidenza un post è facile e veloce, e si riesce così a raggiungere più persone di un post non sponsorizzato. Le possibilità di entrare in contatto con il pubblico giusto, al momento giusto, perché interagisca con il tuo contenuto e porti un guadagno alla tua attività, sono però decisamente limitate.

Con “Metti in evidenza”, l’utenza che visualizzerà il tuo post nel proprio News Feed coinciderà con un pubblico generico. Persone che difficilmente saranno abbastanza motivate da eseguire le azioni che tu desideri. È giusto che il tuo investimento in pubblicità su Facebook sia sfruttato al meglio, non credi?

 

Gestione Inserzioni

Ecco perché è preferibile creare le inserzioni con lo strumento Gestione Inserzioni di Facebook: offre più opzioni per la scelta del pubblico, e di conseguenza garantisce risultati migliori. Facciamo un esempio pratico: sia il bottone “Metti in evidenza” sia il pannello di Gestione Inserzioni ti permettono di scegliere, luogo, età, genere, e interessi dell’utenza.

Con Gestione Inserzioni, invece, puoi anche scegliere:

  1. La lingua
  2. Il comportamento
  3. La programmazione delle pubblicità (anche in fasce orarie)
  4. La tipologia dell’offerta
  5. Il controllo della frequenza
  6. La creazione di pubblici personalizzati e di pubblici simili
  7. L’inclusione o l’esclusione di pubblici personalizzati all’interno di pubblici salvati
  8. Gli Obiettivi di marketing (notorietà, conversioni, interazioni, eccetera).

 

È evidente che focalizzando l’attenzione su un gruppo di potenziali clienti con esattamente le caratteristiche che ti interessano, la spesa in pubblicità diventa più efficace e porta migliori risultati rispetto alla semplice messa in evidenza.

 

Non ti resta che accedere al tuo pannello di Gestione Inserzioni e impostare la tua prima campagna con un target davvero preciso. Facebook ti permette anche di simulare le campagne, fai le tue prove, siamo certi che noterai la differenza!

Share Button